Daily post

10 Nov 07

A Vicenza

A vicenza

Torno a scrivere dopo qualche giorno per raccontare un bel giro che ho fatto il fine settimana scorso a Vicenza. Un bel sabato mattina ho preso armi e bagagli e mi sono recato da un mio carissimo amico vicentino, (visto che sono anni che sono anni che ci sentiamo solo via web), arrivato verso mezzogiorno ho incontrato Alex e ci siamo fermati in un bel ristorante che proponeva la cucina tipica di vicenza ovviamente dopo aver chiesto il gatto ed aver ricevuto un simpatico sorriso dal cortese cameriere non potevo esimermi di optare per il baccalà (piatto tipico) abbinato al del buon vino della zona. Per un ora abbondante ho conversato con Alex del più del meno e delle novità del lavoro, poi mi ha chiesto se mi andava di accompagnarlo in una impresa edile (con sede sempre a vicenza) perchè doveva ritirare un preventivo per la ristrutturazione di alcuni impianti della casa. Nel parlare di questo è arrivata la sua finzata Loredana che si è proposta per sostiture Alex come compagnia modo che potesse sbrigare questa pratica in tranquillità. Dopo il dolce e il caffè ci alziamo, Alex scusandosi del disagio parte per la sua commissione lasciandomi con la Lory (che già conoscevo) ragazza molto simpatia con la quale ho scambiato parecchie idee su politica e stili di vita. Il tempo passa e Alex ritorna, dopp un buon amaro in compagnia ci avviamo alla autostrada ci salutiamo ringraiandoci a vicenda per la compagina salgo in auto accendo la radio e mi preparo per qualche secondo a percorrere i 300 km di ritorno, ne è propèrio valsa la pena oggi ho conosciuto dal vivo due persone squisite non chè due ottimi amici.

24 May 07

Per lavoro e per diletto

bagno albergo

Una figata incredibile, non il bagno nella foto, ma i due giorni passati in Olanda per una riunione di lavoro. L'esito della riunione è stato un po' nefasto (la mia trasferta è saltata bellamente), ... sarà per la prossima volta.

L'Olanda è molto bella, ho visitato L'Aia (Den Haag) e Amsterdam. L'Aia è molto pulita, ordinata e tranquilla, la vita scorre serena, non c'è traffico, chiunque parla inglese anche le signore di una certa età. Amsterdam anche, un po' più frenetica e con molti più turisti. Le biciclette regnano sovrane, nei dintorni della stazione ci sono veri e propri parcheggi con centinaia e centinaia di bici.

La differenza tornando in Italia si nota subito, alle 8.30 di sera per raggiungere Torino con i mezzi ci vuole la bellezza di 3 ore 30 minuti (navetta fino alla stazione centrale e interregionale delle 22.15). Arrivo a Torino in stazione all'una meno venti.

Tutte le foto su flickr.
Ciao Fede

Syndicate content